Sezioni

Coronavirus, le misure in vigore: provvedimenti, atti e link utili

DPCM 11 giugno. Ordinanze regionali 82, 84, 87, 94, 98 ,109, 111 e 113 adottano i protocolli di sicurezza. Provvedimenti, info e link utili

Approfondimenti: tutte le misure in vigore e i protocolli di sicurezza

Il dettaglio delle misure è consultabile dalla sezione dedicata del sito della Regione Emilia-Romagna, che riporta anche tutti i protocolli di sicurezza finalizzati alla riapertura delle attività produttive e commerciali  > http://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus

Protocolli di sicurezza e linee guida

Spostamenti

  • Si può circolare all'interno dei confini della regione senza bisogno di autocertificazione.
  • Dal 3 giugno sono consentiti anche gli spostamenti fuori regione; vanno sempre rispettate le norme di distanziamento e igiene sanitaria necessarie a prevenire la diffusione del contagio.

  • Dal 3 giugno, fatte salve le limitazioni disposte per specifiche aree del territorio nazionale nonché le limitazioni disposte in relazione alla provenienza da specifici Stati e territori, non sono soggetti ad alcuna limitazione gli spostamenti da e per: Stati membri dell’Unione Europea, Stati parte dell’accordo di Schengen, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano.

Mascherine

banner heraÈ obbligatorio sull’intero territorio nazionale usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza.

L’ordinanza regionale del 16 maggio conferma l’uso obbligatorio della mascherina in Emilia-Romagna nei locali aperti al pubblico e anche nei luoghi all’aperto laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro.

Non sono soggetti all'obbligo i bambini al di sotto dei sei anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso
continuativo della mascherina.

Possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

Si fa presente che le maschere ffp2 e ffp3 dotate di valvola espiratoria sono protettive per chi li indossa ma, permettendo l’uscita libera e non filtrata dell’espirato, non proteggono le persone circostanti. Quindi, al fine di una protezione anche delle persone circostanti, vanno utilizzate le maschere ffp2 e ffp3 senza valvola; nel caso di utilizzo di quelle con valvola espiratoria è necessario indossare in aggiunta una mascherina chirurgica.

L’utilizzo delle mascherine di comunità si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio (come il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata delle mani) che restano invariate e prioritarie.

Aree gioco, aree sportive, centri sportivi, palestre e piscine e aree di sgambamento

Aree gioco, sgambamento cani e attività sportiva

Dal 15 giugno, con l'avvio della cosiddetta Fase 3, la maggior parte degli spazi pubblici tornano ad essere fruibili nel rispetto delle prescrizioni e raccomandazioni per un utilizzo in sicurezza.

> La notizia dedicata con i contenuti delle prescrizioni e raccomandazioni

Palestre e piscine

protocolli di sicurezza per la riapertura in Emilia-Romagna di palestre e piscine da lunedì 25 maggio: www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus.


FAQ


Altre informazioni

  • Uffici comunali e ricevimento del pubblico >  leggi  le disposizioni 
  • da lunedì 1 giugno 2020 il Cimitero comunale riapre anche al mattino, ripristinando il normale orario estivo: orario estivo (periodo ora legale) dalle 8,00 alle 18,30 e martedì dalle 8,00 alle 12,30
  • Centro Di Raccolta riaperto dal 4/5 > leggi la notizia
  • Riapertura al prestito della Biblioteca nella sede provvisoria di via Cellini dal 27/5 > Leggi la notizia
  • Aiuto ai soggetti fragili e altri servizi per la cittadinanza > leggi la notizia dedicata 

  • AUSL: I servizi ai cittadini dell'Azienda USL: le info sul sito dell'Ausl Bologna.
  • La corretta gestione degli animali da compagnia durante l’emergenza Coronavirus: la pagina informativa sul sito di AUSL
  • Centro per l'Impiego > La sezione dedicata del portale regionale
  • Pensioni ultra 75enni: convenzione tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri, per tutta la durata dell'emergenza >  La notizia dal sito di Anci Emilia Romagna
  • Mappatura negozi con consegna a domicilio a Zola Predosa > leggi la notizia
  • Le misure a sostegno delle imprese dal sito di Città Metropolitana: la sezione dedicata dal portale della Città Metropolitana di Bologna
  • La Regione ha deciso di dare la possibilità a chiunque voglia farlo di dare un contributo per la gestione dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus, versando sul conto corrente della Protezione civile regionale dell’Emilia-Romagna.
    IBAN: IT69G0200802435000104428964 | Donazioni possibili anche dall'estero, utilizzando il codice (Bic Swift) UNCRITM1BA2 | Causale: Insieme si può Emilia Romagna contro Coronavirus | Intestatario: Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell'Emilia-Romagna 
  • Dal 23 marzo divieto di bruciare residui dei lavori agricoli e forestali, senza eccezioni > la notizia sul sito Regionale
  • I servizi del Centro per le Famiglie dell'Unione Reno Lavino Samoggia in modalità skype o videochiamata >  la notizia sul sito dell'Unione

Misure igieniche e altre indicazioni

Nuove sane abitudini: per vivere in modo responsabile e senza passi falsi la fase post emergenza
La nuova campagna di comunicazione della Regione Emilia-Romagna e del Sistema sanitario regionale. > il sito nuovesaneabitudini.it

> Lavarsi spesso le mani: si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre farmacie, supermercati e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.
> Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute (tosse, raffreddore, febbre).
> Non toccarsi occhinasobocca con le mani.
> Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce e poi lavarsi subito le mani.
> Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.
> Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcool.
> Usare la mascherina nei locali aperti al pubblico e nei luoghi all’aperto dove non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza.

 
In presenza di sintomatologia: 
si raccomanda di non recarsi al Pronto soccorso nel caso in cui si ritenga di avere sintomi legati alla presenza del virus. Rivolgetevi al vostro medico di Medicina generale per avere maggiori informazioni o chiamate il numero 1500 del Ministero. In caso di urgenze, naturalmente, rimane sempre attivo il 118

> Numero Verde regionale 800.033.033 - 7 giorni su 7 ore 8,30/18
Approfondimenti tramite il sito regionale dedicatowww.regione.emilia-romagna.it/coronavirus

Valuta questo sito