Sezioni

Coronavirus, le misure in vigore: provvedimenti, atti e link utili

Norme, Ordinanze regionali e protocolli di sicurezza. Provvedimenti, info e link utili

Ultimi aggiornamenti (al 7/1/2022)

(Contenuti dal sito della regione Emilia-Romagna)

  • Da lunedì 10 gennaio 2022 l'Emilia-Romagna è in zona gialla. Lo stabilisce l'Ordinanza del 7/1/22 del ministro della Salute, Roberto Speranza. 
    >> Attività possibili in zona gialla 

    E' in vigore il Decreto Legge del 30 dicembre 2021 sulle Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19 e le disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria. Il testo completo è pubblicato sul sito del ministero della Salute.


    Il 29 dicembre il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che estende l'uso del green pass rinforzato dal 10 gennaio 2022 a: alberghi e strutture ricettive; feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose; sagre e fiere; centri congressi; servizi di ristorazione all’aperto; impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici; piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto; centri culturali, sociali e ricreativi per le attività all’aperto, accesso e utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale.


    Il Decreto legge cosiddetto "Festività", adottato dal Consiglio dei Ministri il 23 dicembre 2021, in vigore dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ha introdotto ulteriori misure di protezione per il contrasto del contagio. Ecco le principali novità:

    Mascherina

    Scatta l'obbligo di indossarla anche all'aperto, in tutta Italia.
    Sarà richiesto l'uso di mascherina FFP2 sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza, sui mezzi del trasporto pubblico locale, in cinema, teatri, musei, eventi sportivi al chiuso e negli stadi. In questi luoghi sarà anche vietato consumare cibi e bevande.

    Green pass

    Dal 1° febbraio la durata del green pass scende a 6 mesi. L'orientamento delle autorità sanitarie è quello di effettuare il richiamo (booster) già dopo 4 mesi e non gli attuali 5. Un provvedimento in tal senso verrà definito già nelle prossime ore.

    Il green pass rafforzato sarà necessario anche per accedere a musei, mostre, parchi tematici e di divertimento, centri sociali, sale gioco, sale scommesse, sale bingo; ristorazione al chiuso anche al banco.

    Il green pass base sarà necessario per accedere ai corsi di formazione privati in presenza.

    Eventi

    Fino al 31 gennaio 2022 saranno vietati feste ed eventi in piazza e resteranno chiusi i locali da ballo e le discoteche.

    RSA

    L'accesso sarà consentito solo alle persone che abbiano completato il ciclo vaccinale con terza dose, oppure che abbiano effettuato 1 o 2 dosi e siano risultate negative a tampone.

    A cosa serve il green pass rafforzato

    Anche in zona bianca, nella quale si trova l’Emilia-Romagna, dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022 lo svolgimento delle attività e la fruizione dei servizi per i quali in zona gialla sono previste limitazioni sono consentiti esclusivamente a chi è in possesso del green pass rafforzato.

    Tabella delle attività per cui è richiesto il green pass / green pass rafforzato

    Il green pass ordinario è comunque richiesto per lo svolgimento delle attività lavorative / professionali, università e per i mezzi di trasporto, per accedere ai servizi di ristorazione all'interno di alberghi e di altre strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti che vi alloggiano, per le mense e catering continuativo su base contrattuale, per i quali valgono tutti i tipi di green pass.

    Approfondimenti: tutte le misure in vigore

    Il dettaglio delle misure è consultabile dalla sezione dedicata del sito della Regione Emilia-Romagna http://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus


    Protocolli di sicurezza e linee guida


    Altre informazioni

    Misure igieniche e altre indicazioni

    Nuove sane abitudini: per vivere in modo responsabile e senza passi falsi la fase post emergenza
    La nuova campagna di comunicazione della Regione Emilia-Romagna e del Sistema sanitario regionale. > il sito nuovesaneabitudini.it

    > Lavarsi spesso le mani: si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre farmacie, supermercati e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.
    > Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute (tosse, raffreddore, febbre).
    > Non toccarsi occhinasobocca con le mani.
    > Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce e poi lavarsi subito le mani.
    > Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.
    > Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcool.
    > Usare la mascherina nei locali aperti al pubblico e nei luoghi all’aperto dove non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza.

     
    In presenza di sintomatologia: 
    si raccomanda di non recarsi al Pronto soccorso nel caso in cui si ritenga di avere sintomi legati alla presenza del virus. Rivolgetevi al vostro medico di Medicina generale per avere maggiori informazioni o chiamate il numero 1500 del Ministero. In caso di urgenze, naturalmente, rimane sempre attivo il 118

    > Numero Verde regionale 800.033.033 - 7 giorni su 7 ore 8,30/18
    Approfondimenti tramite il sito regionale dedicatowww.regione.emilia-romagna.it/coronavirus

    Valuta questo sito