Sezioni

Aree gioco, sgambamento cani e attività sportiva: le regole di utilizzo

Le regole per l'utilizzo in sicurezza

Dal 15 giugno, con l'avvio della cosiddetta Fase 3, la maggior parte degli spazi pubblici tornano ad essere fruibili purché nel rispetto delle prescrizioni e raccomandazioni per un utilizzo in sicurezza.

Aree gioco

Nelle scorse settimane, a partire da fine maggio, l'Amministrazione aveva optato per una riapertura graduale delle aree gioco, partendo dagli spazi presso i centri Socio Culturali e, a seguire, quelli presso il Parco Respighi. 

In questa fase non è più necessario il presidio, che nelle settimane scorse è stato possibile grazie al prezioso contributo dei volontari: è comunque importante che l'utilizzo di queste aree avvenga in sicurezza e dunque nel rispetto delle modalità di utilizzo, illustrate di seguito.

Dal 15 giugno le aree gioco sono fruibili nel rispetto delle seguenti prescrizioni e raccomandazioni:

  • divieto di assembramento
  • si raccomanda il corretto uso della mascherina dai 6 anni in su
  • deve essere rispettata la distanza di 1 metro fra le persone presenti nell’area
  • non è consentito l’accesso a chi ha febbre superiore a 37,5° o sintomi influenzali
  • si raccomanda di non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • non tossire o starnutire senza protezione (fazzoletto o nella piega del gomito)

Le aree gioco sono sottoposte a igienizzazione periodica.

Info: Servizio Famico | 051/6161749 | Cell. 334/1363811 | famico@comune.zolapredosa.bo.it

Aree sgambamento cani

L’accesso a queste aree è consentito nel rispetto delle seguenti prescrizioni e raccomandazioni:

  • divieto di assembramento
  • si raccomanda il corretto uso della mascherina
  • deve essere rispettata la distanza di 1 metro fra le persone presenti nell’area
  • non è consentito l’accesso a chi ha febbre superiore a 37,5° o sintomi influenzali
  • si raccomanda di non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • non tossire o starnutire senza protezione (fazzoletto o nella piega del gomito)

Attività sportiva o motoria

L’attività sportiva e motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi  pubblici, è consentita nel rispetto delle seguenti prescrizioni: 

  • divieto di assembramento
  • rispetto  della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni  altra  attività (salvo  che  non  sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti) 
  • non è consentito l’accesso a chi ha febbre superiore a 37,5° o sintomi influenzali
  • si raccomanda di non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • non tossire o starnutire senza protezione (fazzoletto o nella piega del gomito)

Valuta questo sito