Sezioni

Nelle Vie Balzani, Calari, Benini, Poli, area di pubblico parcheggio Via Calari antistante Coop. sociale La Fraternità, provvedimento temporaneo a disciplina della circolazione stradale per intervento di realizzazione separazione della rete fognaria fino al giorno 15 febbraio 2023. Cantiere stradale frazionato

Ordinanza n. 320/2022

Per consentire gli interventi di separazione della rete fognaria nelle vie Balzani, M. Calari, Benini, Poli, area pubblico parcheggio via M. Calari antistante la cooperativa sociale La Fraternitàl'Ordinanza n. 320/2022 del Corpo Unico Reno Lavino, disciplina la circolazione stradale nelle vie interessate dal cantiere stradale frazionato fino al 15 febbraio 2023 secondo il calendario di seguito dettagliato:  

dal 03 ottobre 2022 al 15 novembre 2022

Sulla via Balzani adiacenze civico 15 :

• Istituzione del divieto di transito veicolare con chiusura del tratto di strada ;
• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati
della strada.

Sulla via M. Calari tratto compreso tratto compreso tra il civico 15 all’innesto con va Balzani:

• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati
della strada;
• Istituzione di un senso unico di marcia.

Sulla via M. Calari pubblico parcheggio antistante la cooperativa La Fraternità

• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli per la lunghezza
dell’occupazione dell’area logistica di cantiere.

Su sezioni stradali, nella fattispecie intersezioni, accesi carrabili nelle nelle giornate di chiusura delle attività ed anche con turni di lavoro notturno:

• Istituzione del divieto di transito veicolare con chiusure parziali;
• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati
della strada;

dal 15 novembre 2022 al 20 dicembre 2022

Sulla via Poli dall’intersezione con via M. Calari per un tratto di mt.150

• Istituzione di senso unico di marcia,
• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati
della strada;

Sulla via M. Calari lungo la stessa per una lunghezza di mt.80

• Istituzione di un senso unico di marcia;
• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati della strada;


Sulla via Bernini dall’intersezione con via M. Calari per un tratto di mt. 150

• Istituzione di senso unico di marcia;
• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati
della strada;

dal 20 dicembre 2022 al 20 gennaio 2023:

Sulla via M.Calari per un tratto di mt. 100

• Istituzione di senso unico di marcia
• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati
della strada;

dal 20 gennaio 2023 al 15 febbraio 2023


Sulla via M.Calari per un tratto di mt. 100

• Istituzione di senso unico di marcia;
• Istituzione del divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata di tutti i veicoli su ambo i lati
della strada;

sono esclusi dai suddetti divieti
- i residenti e gli utenti accedenti alle attività industriali con le modalità sotto indicate;
- i veicoli utilizzati per l’intervento;

Inoltre, su tutti i tratti di strada sopracitati, dispone:

  • Istituzione del limite di velocità 30 Km/h;
  • Di delimitare le aree di intervento con reti, transenne o altri mezzi di delimitazione approvati dal ministero dei lavori pubblici in conformità a quanto prescritto dagli artt.32 e 36 del D.P.R. 16/12/1992 n.495 Regolamento di esecuzione del Codice della Strada stabilmente fissati.
  • Segnalamento della presenza del cantiere e posizionamento di ulteriore segnaletica ex art.31 DPR 16/12/19932 n.495 Regolamento di esecuzione del Codice della strada, qualora la tipologia dell’intervento lo richieda in corso d’opera.
  • Preavviso dell’intervento sui bracci dell’intersezione se l’occupazione si trova in corrispondenza,in prossimità a meno di 150 m dalla stessa.
  • Di ripristinare la viabilità a fine giornata lavorativa, provvedendo alla chiusura, anche temporanea, di eventuali scavi aperti sulla carreggiata e rimuovendo ogni ostacolo o occupazione presente sulla stessa;
  • In caso di impossibilità dovuta alla tipologia dei lavori del rispetto del punto 3., delimitare gli scavi con barriere o recinzioni con utilizzo di dispositivi di illuminazione crepuscolare ex artt. 32 e 36 D.P.R. 16/12/1992 Regolamento di esecuzione del Codice della Strada; in caso l’occupazione restringa la carreggiata con circolazione a senso unico alternato, posizionamento di impianto semaforico mobile;
  • Di garantire il transito pedonale ( ex art.40 D.P.R 495/1992 Regolamento di esecuzione del Codice della Strada); nella fattispecie la ditta esecutrice dovrà realizzare un passaggio pedonale temporaneo in sicurezza;
  • Il ripristino temporaneo di eventuali stalli di sosta riservati agli invalidi presenti in loco nelle immediate adiacenze;
  • Dovrà essere sempre essere lasciato su tutta la carreggiata interessata, uno spazio libero di larghezza non inferiore a mt. 3,50 o la possibilità immediata per consentire l’eventuale passaggio di veicoli di emergenza e/o soccorso.

Prescrive ancora 

Nei tratti di strada di minor ampiezza l’impresa per garantire l’accesso ai residenti ed agli utenti che devono accedere alle attività industriali , dovrà rendere i tratti impegnati e sopra regolamentati, a doppio senso di marcia con circolazione a senso unico alternato programmato con semafori mobili.

Il dettaglio del provvedimento tramite il testo dell'Ordinanza n. 320/2022.

Valuta questo sito