Sezioni

Progetti per la città

Spazio Comune: Bilancio partecipativo 2020

Il voto on line è aperto dalle ore 12 del  22 ottobre fino alla mezzanotte del 4 novembre 2020. Vai alla piattaforma #ZolaPartecipa 

Sotto sono pubblicati i tre progetti per la città.

Pianta e impara: un polmone verde da vivere

Ridiamo vita al Giardino Campagna di Palazzo Albergati

Giardino Campagna

Dove: Parco Giardino Campagna – Lavino (visualizza sulla mappa)

Obiettivo: rendere maggiormente fruibile il parco da parte di tutti i cittadini con un conseguente maggior presidio del territorio. Il progetto mira a sensibilizzare la comunità sugli aspetti ecologici anche attraverso interventi di natura didattica e ad ampliare gli spazi disponibili per la pratica sportiva libera all'aperto che non necessita di attrezzature

Proposta: il progetto prevede nuove piantumazioni in particolare di olmi e viti maritate nonché la realizzazione di un bosco didattico e di una nuova area chiamata “Il podere” in cui le specie arboree, le varietà officinali, i grani e i fiori presenti siano descritti attraverso apposita cartellonistica. Una parte del percorso didattico sarà inoltre dedicato a informazioni che illustrano la civiltà contadina. La realizzazione del progetto prevede l’abbattimento di alcuni ciliegi non più vegeti che saranno sostituiti dalle nuove piantumazioni.

Zola bike

Mobilità sostenibile: potenziamento della mobilità ciclabile a Zola Predosa

zola bikeDove: l'intervento interessa in particolare il collegamento tra la zona industriale e il centro abitato di Lavino (visualizza sulla mappa)

Obiettivo: investire su una mobilità sostenibile che possa garantire sia una maggiore sicurezza negli spostamenti all'interno del territorio comunale per chi utilizza la bicicletta come mezzo di trasporto sia una riduzione dell'inquinamento. Obiettivo del progetto è, infine, quello di aumentare il numero di persone che scelgono di utilizzare la bicicletta per gli spostamenti all'interno di Zola Predosa

Proposta: il progetto prevede la realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclabile, a completamento di altri interventi già programmati di collegamento tra nuovi comparti, la zona industriale e il centro abitato. In particolare il nuovo tratto di pista ciclabile interesserà via Roma dal Parco Marco Biagi all’intersezione con via Gandhi.  Il progetto prevede, inoltre, l'acquisto di alcune rastrelliere da posizionare nei luoghi pubblici di maggior fruizione da parte dei cittadini quali i Centri Socio Culturali, i centri sportivi e gli spazi dedicati alla cultura, nonché l'acquisto di alcune colonnine a libera fruizione, dotate di set di attrezzi per la piccola manutenzione delle biciclette, da installare in alcuni tratti ciclabili.

Non investiamoci

Segnaletica verticale luminosa e orizzontale

non investiamociDove: l'intervento interessa tutto il territorio Zola Predosa (visualizza immagine mappa)

Obiettivo: aumentare la sicurezza stradale con particolare riferimento agli attraversamenti pedonali nelle zone ritenute più a rischio e di maggior fruizione. Gli interventi progettuali dovranno garantire una maggiore visibilità stradale, richiamare l'attenzione degli automobilisti, contribuire a migliorare il decoro urbano e assicurare costi di manutenzione ridotti 

Proposta: il progetto prevede la messa in sicurezza di attraversamenti pedonali in aree particolarmente sensibili del territorio, prevedendo, a seconda dei punti, il potenziamento dell’illuminazione e/o della segnaletica orizzontale e/o verticale. Le aree interessate sono in particolare il centro abitato  di Ponte Ronca (via Risorgimento/via Da Vinci), la rotatoria Comani, il centro di Lavino (via Risorgimento/accesso a piazza della Repubblica/fermata TPER), la rotatoria del Pilastrino e il centro di Riale (rotatoria D’Antona)

Valuta questo sito