Sezioni

Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale - scadenza 3 dicembre 2021

[PMI, Digitale, Ecologia, Competitività] Promosso da Simest grazie alle risorse di NextGenerationEU, a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) è un finanziamento agevolato per la realizzazione di investimenti volti a favorire la Transizione Digitale (almeno il 50% del totale del finanziamento) ed Ecologica delle PMI e promuoverne la competitività sui mercati esteri.

A chi si rivolge

PMI con sede legale in Italia costituita in forma di società di capitali con almeno due bilanci relativi a due esercizi completi depositati e un fatturato estero la cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 10% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato.

Cosa prevede 

Sostiene:
- investimenti digitali per una quota minima pari al 50%;
- investimenti volti a promuovere la sostenibilità e la competitività sui mercati internazionali per il restante 50%.
Sono ammissibili e finanziabili:
1. Spese per la Transizione Digitale pari ad almeno il 50% delle Spese Ammissibili finanziate (integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali, realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale, investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali, consulenze in ambito digitale, disaster recovery e business continuity, blockchain (esclusivamente per la notarizzazione dei processi produttivi e gestionali aziendali), spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0 (es. cyber security, big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, simulazione e sistemi cyber-fisici, sistemi di visualizzazione, realtà virtuale e realtà aumentata, robotica avanzata e collaborative, manifattura additiva, internet delle cose e delle macchine);
2. Spese per la sostenibilità e l’internazionalizzazione, pari a non più del 50% delle Spese Ammissibili finanziate (investimenti per la sostenibilità in Italia come ad esempio efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, ecc., investimenti per singole strutture commerciali in paesi esteri, consulenze per l’internazionalizzazione, spese promozionali e per eventi internazionali in Italia e all’estero, spese per valutazioni/certificazioni ambientali inerenti il finanziamento, ivi incluso le eventuali spese per le verifiche di conformità agli Orientamenti tecnici della Commissione Europea (2021/ C 58/01).

Cosa offre

L’importo massimo richiedibile è pari al minore tra (i) euro 300.000,00, e (ii) il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’Impresa Richiedente.
Fermo restando che l’esposizione complessiva dell’Impresa Richiedente verso il Fondo non dovrà essere superiore al 50% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci e approvati e depositati.
Può essere richiesta una quota di Cofinanziamento a fondo perduto:
- fino al 40% dell’Importo massimo dell’Intervento, se ha almeno una sede operativa attiva da almeno 6 mesi rispetto alla data di presentazione della Domanda, in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia;
- fino al 25% dell’Importo massimo dell’Intervento, se ha la propria sede operativa in una regione diversa da quelle indicate al punto precedente.
La durata complessiva del Finanziamento è di 6 anni a decorrere dalla data di Stipula del Contratto, di cui:
- Periodo di Preammortamento: 2 anni;
- Periodo di Rimborso: 4 anni.

Scadenza e modalità di richiesta

L'Impresa Richiedente deve registrarsi sul Portale dedicato al seguente indirizzo https://myareasacesimest.it/, compilare la Domanda in ogni sua parte, con sottoscrizione digitale da parte del legale rappresentante ed effettuare l’invio tramite il medesimo Portale.
Il Portale sarà reso disponibile per la sola pre-compilazione a partire dalle ore 09:00 del 21 ottobre 2021 senza che questo comporti l’acquisizione di alcun ordine prioritario di sottomissione della domanda o di assegnazione delle risorse.
Dalle ore 09:30 del 28 ottobre 2021 sarà possibile accedere al Portale per la sottomissione dei moduli di domanda precaricati oppure per compilare una nuova richiesta.
Il Portale resterà aperto dalle ore 09:00 (fatto salvo l’orario di apertura del 28 ottobre) alle ore 19:00 dal lunedì al venerdì, fino alle ore 18:00 del 3 dicembre 2021 salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse complessive disponibili.

Link utili

Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale

Valuta questo sito