Sezioni

Criteri e modalità per la concessione ai datori di lavoro di incentivi per le assunzioni - in attesa adozione procedura dedicata da parte Agenzia Regionale per il lavoro

[Imprese, Incentivi assunzione persone con disabilità] Approvati dalla Regione Emilia-Romagna con D.G.R. n. 1920/20, sono ora in attesa che l’Agenzia Regionale per il Lavoro emani la procedura di evidenza pubblica per la presentazione da parte dei datori di lavoro di richieste di concessione di incentivo per le assunzioni di persone con disabilità, prevedendo la modalità di presentazione just in time.

A chi si rivolge

Datori di lavoro privati, soggetti o meno all’obbligo di assunzione di cui alla legge n. 68/1999, che siano o meno imprenditori, inclusi gli enti pubblici economici (EPE) con sede operativa o unità produttiva locale in cui avviene l’assunzione del lavoratore ubicata nel territorio della regione Emilia-Romagna, indipendentemente da dove è ubicata la sede legale.
Con la procedura di evidenza pubblica l'Agenzia Regionale per il Lavoro definirà le condizioni per l'accesso all’incentivo e le condizioni di esclusione ivi comprese le assunzioni in convenzione previste dall’art 22 della Legge regionale n. 17/2005 e ss.mm.ii.

L’incentivo potrà essere fruito per l’assunzione delle seguenti categorie di lavoratori: 1. lavoratori disabili che abbiano una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79 per cento o minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915, e successive modificazioni; 2. lavoratori con disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 per cento. In entrambi i casi i lavoratori devono essere iscritti ad uno degli Uffici del Collocamento Mirato dell’Emilia-Romagna

Cosa prevede

Il riconoscimento di un incentivo per le assunzioni, anche a tempo parziale, decorrenti a partire dalla data di adozione della procedura di evidenza pubblica da parte dell’Agenzia Regionale per il Lavoro, in base alle caratteristiche del lavoratore assunto e del datore di lavoro, in particolare:
1. per i lavoratori disabili che abbiano una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79 per cento o minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra (DPR 23 dicembre 1978, n. 915 e successive modificazioni), per le assunzioni a tempo determinato, purché tali rapporti abbiano una durata non inferiore a dodici mesi;
2. per i lavoratori con disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 per cento, per le assunzioni a tempo determinato, purché tali rapporti abbiano una durata non inferiore a sei mesi.

Cosa offre

Un incentivo per tutta la durata del contratto, comunque per non più di dodici mesi, pari:
- al 60 per cento del costo salariale lordo per i datori di lavoro non soggetti agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/1999 e per quelli obbligati che assumono oltre la quota d’obbligo;
- al 40 per cento del costo salariale lordo per i datori di lavoro soggetti agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/1999.
In caso di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, si procederà, a seguito di ulteriore procedura ad evidenza pubblica approvata dell’Agenzia Regionale per il Lavoro, ad integrare l’incentivo precedentemente concesso per l’assunzione a tempo determinato - nella misura e per la durata per cui è stato concesso - fino alla copertura massima del 100% del costo salariale lordo.
Gli incentivi all’occupazione di cui trattasi sono ammissibili al cumulo con gli incentivi nazionali.
Gli incentivi concessi si configurano come aiuti di Stato e devono quindi rispettare le normative comunitarie in materia. 

Scadenza e modalità di richiesta

L'intervento sarà realizzato dall’Agenzia Regionale per il Lavoro, con l’emanazione di una procedura di evidenza pubblica per la presentazione da parte dei datori di lavoro di richieste di concessione di incentivo per le assunzioni di persone con disabilità.

Link utili

Deliberazione di Giunta Regionale 1920/2020

Valuta questo sito