Sezioni

Bando regionale SRD10 “Impianti di forestazione/imboschimento di terreni non agricoli” - Azione 1 “Impianto di imboschimento naturaliforme su superfici non agricole” e SRD15 “Investimenti produttivi forestali” - Azione 1 “Interventi selvicolturali” - scadenza 30 aprile 2024

[Imboschimento, selvicoltura] Promossi dalla Regione Emilia-Romagna gli avvisi intendono supportare azioni di imboschimenti naturaliformi su superfici non agricole, rispondendo a molteplici finalità: ambientali, paesaggistiche, socio-ricreative, produttive per legname e tartufi. Gli interventi prevedono l'utilizzo di specie forestali arboree e arbustive autoctone. Inoltre, gli interventi supportano azioni selvicolturali volte a migliorare il valore economico dei popolamenti forestali e la qualità dei prodotti forestali (legnosi e non legnosi) ritraibili dal bosco e connessi all’esecuzione delle utilizzazioni forestali e della coltivazione del bosco.

A chi si rivolge 

Proprietari, possessori, pubblici o privati e loro associazioni, altri soggetti ed enti di diritto, pubblico o privato e loro associazioni, titolari della conduzione di superfici non agricole.
I beneficiari devono dimostrare la proprietà, il titolo di possesso o di gestione delle superfici interessate
dall’intervento.

Cosa prevede  

Azione SRD10.1 - Impianto di imboschimento naturaliforme su superfici non agricole

Supporto ad azioni finalizzate alla creazione di nuove superfici forestali permanenti. Le superfici su cui viene realizzato l’imboschimento non sono reversibili al termine del periodo di permanenza, rientrano nella definizione di bosco di cui alle norme regionali di settore e su queste superfici si applicano le disposizioni regolamentari regionali del settore forestale previste per i boschi.
L’intervento contribuisce al perseguimento dei seguenti Obiettivi specifici: 
- Sostenere un reddito agricolo sufficiente e la resilienza del settore agricolo in tutta l'Unione per
migliorare la sicurezza alimentare e la diversità agricola nel lungo termine e provvedere alla sostenibilità economica della produzione agricola nell'Unione.
- SO4 Contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici e all'adattamento a essi, anche attraverso la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e il miglioramento del sequestro del carbonio, nonché
promuovere l'energia sostenibile.
- SO6 Contribuire ad arrestare e invertire la perdita di biodiversità, migliorare i servizi ecosistemici e
preservare gli habitat e i paesaggi.

Sono ammissibili le seguenti spese: preparazione del terreno; realizzazione di recinzioni, sistemi di protezione delle piante,  di opere di regimazione delle acque superficiali; acquisti correlati all’impianto; connesse ai lavori di impianto, come perizie e analisi fisico-chimiche del suolo; gestione e manutenzione necessarie durante il primo anno dall’impianto e spese di reimpianto nella misura massima del 10% delle piante messe a dimora; acquisto e preparazione del materiale di propagazione forestale corredato da certificazione di origine vivaistica e fitosanitaria e messa a dimora dello stesso; spese generali e tecniche.
Il termine unico di fine lavori, di rendicontazione delle spese e di presentazione della domanda di
pagamento a saldo è fissato in 12 mesi dalla data di comunicazione di concessione del sostegno.
Non sono ammissibili domande di sostegno per superfici complessive di dimensione inferiore a 0,5

Azione SRD15.1 - Interventi selvicolturali

Supporto a investimenti selvicolturali volti a migliorare il valore economico dei popolamenti forestali e la qualità dei prodotti forestali (legnosi e non legnosi) ritraibili dal bosco e connessi all’esecuzione
delle utilizzazioni forestali e della coltivazione del bosco.
L’investimento intende coprire le spese necessarie per poter realizzare una silvicoltura produttiva e
sostenibile e piantagioni legnose produttive garantendo al contempo obiettivi ambientali e di adattamento al cambiamento climatico.
L’azione e rivolta a operatori che intendono realizzare interventi selvicolturali di valorizzazione e di
miglioramento forestale di soprassuoli esistenti o messa a dimora di piantagioni legnose produttive.
L’intervento contribuisce al perseguimento dei seguenti Obiettivi specifici:
- migliorare l'orientamento al mercato e aumentare la competitività dell'azienda agricola nel breve e nel lungo periodo, anche attraverso una maggiore attenzione alla ricerca, alla tecnologia e alla digitalizzazione; 
- contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici e all'adattamento a essi, anche attraverso la
riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e il miglioramento del sequestro del carbonio, nonché
promuovere l'energia sostenibile;
- favorire lo sviluppo sostenibile e un'efficiente gestione delle risorse naturali come l'acqua, il suolo e
l'aria, anche attraverso la riduzione della dipendenza chimica.
Le Azioni previste dall’intervento si collegano in modo sinergico ad altri interventi ambientali e di
investimento per le foreste, il settore forestale (SRA27, SRC02, SRA31, SRD12, SRA28 e SRE03), e le aree rurali del Piano, e potranno essere combinate anche attraverso le strategie di cooperazione e sviluppo locale.
Sono ammissibili le seguenti spese: di materiali, manodopera e servizi necessari alle operazioni selvicolturali; di acquisto del materiale di propagazione forestale arboreo e arbustivo, corredato da certificazione di origine e fitosanitaria e relative spese di trasporto, preparazione del suolo, messa a dimora e impianto, manodopera e protezione; spese generali e tecniche.
Non è previsto un tetto minimo dell’importo dell’Intervento ma una superficie minima di 2 ha.
È prevista una superficie massima di 50 ha (complessiva di interventi selvicolturali di miglioramento e/o piantagioni legnose produttive).
È anche fissato un limite di importo massimo del progetto pari a 300.000,00 euro.

Cosa offre

Azione SRD10.1 - Impianto di imboschimento naturaliforme su superfici non agricole

Sostegno nella forma del contributo per un importo massimo erogabile a ettaro di € 15.000,00.
L'intensità dell'aiuto è fissata nella misura del 100% della spesa ammissibile di progetto.
Il sostegno erogato non è cumulabile con altre forme di sostegno.


Azione SRD15.1 - Interventi selvicolturali

L'intensità dell'aiuto è fissata nella misura del 60% della spesa ammissibile di progetto.

Scadenza e modalità di presentazione

Domande entro il 30 aprile 2024, ore 13.00, con la compilazione degli appositi Quadri sul sistema
informativo agricolo (SIAG).

Link utili
SRD10 Impianti di forestazione/imboschimento di terreni non agricoli

SRD15 - Investimenti produttivi forestali

Valuta questo sito