Sezioni

Piano Transizione 4.0 - scadenza da definire in attesa di apposito Decreto

[Imprese] Il MISE Ministero per lo Sviluppo Economico con il Piano Transizione 4.0, propone la nuova politica industriale del Paese, più inclusiva e attenta alla sostenibilità. In particolare, il Piano prevede una maggiore attenzione all'innovazione, agli investimenti green e per le attività di design e ideazione estetica.
 

A chi si rivolge

A tutte le imprese del territorio italiano incluse le organizzazioni di soggetti non residenti.

Cosa prevede

Sono tre le tipologie di azioni previste:
  • Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali
    Offre supporto e incentivi alle imprese che investono in nuovi beni strumentali, materiali e immateriali, necessari per la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive situate nel territorio dello Stato. 
  • Credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design
    Offre uno stimolo alla spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione tecnologica per supportare la competitività delle imprese e favorire i processi di transizione digitale anche nell’ambito dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale. 
  • Credito d'imposta formazione 4.0
    Offre uno stimolo agli investimenti delle imprese dedicati alla formazione del personale su materie riguardanti le tecnologie utili alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

Cosa offre

Credito d'imposta in percentuali differenziate in base alle diverse azioni:
Investimenti in beni strumentali
Ricerca, sviluppo, innovazione e design
Formazione

 

Scadenza e modalità di richiesta

La richiesta di agevolazione, riferita a spese sostenute nel periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019, dovrà essere comunicata al Ministero dello sviluppo economico. Il modello, il contenuto, le modalità e i termini di invio della comunicazione saranno stabiliti con apposito decreto direttoriale.

Link utili

Transizione 4.0

Valuta questo sito