Sezioni

Programma Operativo 2021 con valenza di Avviso pubblico relativamente alla Misura “Investimenti” nell’ambito del Programma Nazionale di sostegno al settore vitivinicolo - scadenza 15 novembre 2020

[Viticoltura, Innovazione, Risparmio Energetico] La Regione Emilia-Romagna nell'ambito del Programma Nazionale di Sostegno per il settore vitivinicolo, ha approvato la misura finalizzata a sostenere interventi materiali ed immateriali in impianti enologici di trasformazione e/o commercializzazione, funzionali al miglioramento del rendimento globale delle imprese, allo scopo di aumentare il valore aggiunto delle produzioni, favorire innovazione e introduzione di tecnologie innovative, migliorare risparmio energetico e efficienza energetica globale oltre a valorizzare le produzioni di qualità.

A chi si rivolge

Imprese impegnate in almeno una delle seguenti attività:
a) produzione di mosto da uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse prodotte, acquistate o conferite da soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
b) produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti da soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
c) elaborazione, affinamento e/o confezionamento di vino, conferito dai soci e/o acquistato, anche ai fini della sua commercializzazione.
Non possono accedere all'aiuto le imprese che effettuano la sola commercializzazione dei prodotti;
d) produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori, qualora la domanda sia volta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.
Non rientrano tra i beneficiari coloro che lavorano (più del 50% delle uve trattate) prodotti in conto lavorazione. 

Cosa prevede

L'azione è rivolta alle imprese dell'intero territorio regionale, che svolgono attività di trasformazione e/o commercializzazione di prodotti vitivinicoli  che operano in un contesto di filiera, definito come potenzialità di vendere/collocare le proprie produzioni.
Prevede l'erogazione di incentivi, sotto forma di contributi in conto capitale, a fronte di investimenti materiali ed immateriali:
- destinati a migliorare rendimento dell’impresa, risparmi energetici ed efficienza energetica globale;
- conformi alle norme comunitarie applicabili;
- finalizzati a consolidare o aumentare la competitività dell’impresa.
Possono essere presentati progetti con durata:
- Annuale: in tal caso il pagamento del saldo avverrà nell’esercizio finanziario 2020/2021.
- Biennale: in tal caso il pagamento del saldo avverrà nell’esercizio finanziario 2021/2022.

Cosa offre

L’aiuto è calcolato sul totale della spesa ammissibile ed è fissato:
- nel 40% per le microimprese, le piccole e medie imprese;
- nel 20% per le imprese qualificabili come Intermedie, ovvero che occupino meno di 750 dipendenti e il cui fatturato annuo non superi i 200 milioni di euro;
- nel 19% per le imprese classificabili come Grandi Imprese, ovvero che occupino più di 750 dipendenti o il cui fatturato annuo superi i 200 milioni di Euro.
I contributi non sono cumulabili con altri contributi pubblici. 
A garanzia di condizioni di accesso omogenee, a livello delle differenti tipologie di soggetti beneficiari, i finanziamenti disponibili vengono suddivisi nella seguente misura:
- 40% per i progetti presentati da imprese agricole di base che effettuano la trasformazione della materia prima e la successiva commercializzazione delle proprie produzioni;
- 60% per i progetti presentati da imprese agroindustriali che svolgono attività di trasformazione e/o commercializzazione di prodotti vitivinicoli attraverso la prevalente acquisizione della materia prima da conferimento soci o da terzi. 

Scadenza e modalità di richiesta

La domanda dovrà indicare se si opta per un progetto annuale o biennale. Compilazione e presentazione delle domande dovranno essere effettuate secondo le procedure di AGREA sottoscritte: - con firma autografa su supporto cartaceo presso un CAA autorizzato;
- con firma digitale sul documento PDF prodotto sul sistema SIAG.
La presentazione dovrà avvenire entro le ore 13.00.00 del 15 novembre 2020.

Link utili

DGR 1025/2020

Valuta questo sito