Sezioni

Credito d'imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro - in attesa di disposizioni da Agenzia delle Entrate

[Adeguamento luoghi di lavoro] Il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” - c.d. “Decreto Rilancio” prevede all’art. 120 la concessione di un credito d'imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

A chi si rivolge

Soggetti esercenti attività d'impresa, arte o professione in luoghi aperti al pubblico indicati nell’allegato 1 al DL Rilancio, associazioni, fondazioni e altri enti privati, compresi quelli del Terzo del settore

Cosa prevede 

Interventi per il rispetto di prescrizioni sanitarie e misure di contenimento contro la diffusione del COVID-19, compresi quelli edilizi per il rifacimento di spogliatoi e mense, di spazi medici, ingressi e spazi comuni, acquisto di arredi di sicurezza, investimenti in attività innovative, sviluppo o acquisto di strumenti e tecnologie per lo svolgimento dell’attività lavorativa e l’acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura dei dipendenti e degli utenti.

Cosa offre

Credito d'imposta in misura pari al 60 per cento delle spese sostenute nel 2020, per un massimo di 80.000 euro, comulabile con altre agevolazioni

Scadenza e modalità di richiesta

Un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate stabilirà le modalità per il monitoraggio degli utilizzi del credito d'imposta.

Link utili

DL 34/2020

Valuta questo sito