Sezioni

Avviso n. 1/2019 - Presentazione di Piani Formativi Condivisi aziendali - scadenza 14 Novembre 2019

[Formazione per Dirigenti d'Azienda] Fondirigenti, il Fondo Interprofessionale promosso da Confindustria e Federmanager, ha pubblicato l'Avviso che sovvenziona percorsi formativi rivolti ai dirigenti delle aziende aderenti.

Beneficiari

I Proponenti dei Piani formativi sono i rappresentanti legali o loro delegati di Confindustria e Federmanager attraverso la Condivisione dichiarata e da loro sottoscritta all'interno del Piano formativo. La Condivisione può essere espressa a livello aziendale solo nel caso in cui all'interno dell'azienda sia presente una rappresentanza sindacale dei dirigenti riconosciuta da Federmanager. I beneficiari degli interventi formativi, nonché beneficiari del finanziamento, sono le imprese aderenti a Fondirigenti. I Destinatari degli interventi formativi sono i dirigenti occupati presso le aziende aderenti a Fondirigenti. 
All’ Avviso non potranno partecipare: le Grandi Imprese che al momento della presentazione del Piano abbiano sul proprio conto formazione un saldo disponibile pari o superiore a 15.000 euro; le aziende che si trovano in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa, di concordato preventivo (salvo il caso previsto dall’art. 186 bis del Regio Decreto 16/3/1942 n. 267), di amministrazione straordinaria (D.Lgs. n. 270/1999), di amministrazione straordinaria speciale (Legge 39/2004), di liquidazione per scioglimento volontario, o che abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali condizioni. 

Iniziative ammissibili 

L’Avviso prevede 6 Aree di intervento (sarà possibile scegliere un’unica Area su cui focalizzare il Piano formativo): 
- Area 1 Innovazione produttiva Interventi formativi focalizzati sul cambiamento del business model o sull’introduzione di nuovi prodotti o processi, o ancora sul miglioramento di quelli esistenti anche, ma non esclusivamente, attraverso la leva digitale. Gli interventi potranno proporre, a titolo esemplificativo e non esaustivo, argomenti quali: Business intelligence, Big Data e Business Analytics, Data Science; Realtà aumentata, Manifattura additiva; Lean design; Supply Chain Management; Design thinking; Machine learning e machine collaboration; Business model deployment; Design driven innovation; Open innovation 
- Area 2 Innovazione organizzativa Interventi formativi focalizzati sulla valutazione della propria organizzazione, la valorizzazione delle risorse umane o la definizione di un nuovo modello organizzativo coerente con un riposizionamento/cambiamento strategico dell’azienda. Gli interventi potranno proporre, a titolo esemplificativo e non esaustivo, argomenti quali: Sistemi incentivanti e di compensation; Strumenti di welfare aziendale; Diversity management e pari opportunità; Age management; Nuove logiche di organizzazione del lavoro (smart work); Progettazione e disegno di nuove soluzioni organizzative; Metodi e strumenti per valutare le competenze ed i potenziali. 
- Area 3 Innovazione nel marketing e comunicazione di impresa Interventi formativi focalizzati sulle strategie, le metodologie e gli strumenti operativi per innovare la comunicazione di impresa ed il proprio posizionamento sul mercato. Gli interventi potranno proporre, a titolo esemplificativo e non esaustivo, argomenti quali: Promozione del marchio; Sviluppo dell’e-commerce e mobile commerce; Servizi all’utente B2B e B2C; Creazione di nuove reti vendita; Sistemi di Business Analytics o CRM funzionali alla gestione dei clienti; Employer branding; Social media; Digital Identity. 
- Area 4 Innovazione sostenibile e green economy Interventi formativi focalizzati sulle strategie, le metodologie e gli strumenti per supportare le imprese nello sviluppo di una competitività sostenibile. Gli interventi potranno proporre, a titolo esemplificativo e non esaustivo, argomenti quali: Economia circolare; Politiche ambientali in azienda; Gestione responsabile della supply chain; Comunicazione sociale e marketing etico; Certificazioni di prodotto e processo. 
- Area 5 Pianificazione, Programmazione e Controllo di gestione Interventi formativi focalizzati sulle strategie, le metodologie e gli strumenti operativi funzionali al raggiungimento di un preciso obiettivo di crescita aziendale. Gli interventi potranno proporre, a titolo esemplificativo e non esaustivo, argomenti quali: Tecniche di project management avanzato; Business planning e controllo strategico d’impresa; Finance transformation; Definizione degli indicatori di performance economico/finanziaria; Business intelligence a supporto del controller. Non saranno valutati positivamente: - progetti teorici e basic di introduzione alla cultura del Project Management. 
- Area 6 Internazionalizzazione Interventi focalizzati sulle strategie, le metodologie e gli strumenti per avviare, migliorare o implementare processi di internazionalizzazione. Il progetto di internazionalizzazione dovrà essere descritto in modo puntuale, così come il mercato target di riferimento. Gli interventi potranno proporre, a titolo esemplificativo e non esaustivo, argomenti quali: Individuazione di nuovi partner commerciali e/o mercati; Apertura di sedi all’estero; Know how legale e amministrativo; Export management; Utilizzo delle misure di sostegno all’internazionalizzazione; Marketing strategico per l’internazionalizzazione; Analisi competitor e posizionamento; Negoziazione internazionale. 

Contributi 

All’ Avviso sono destinati 8 milioni di euro suddivisi in due macro Aree: 
- 6 milioni di euro a favore di aziende aderenti con sede legale nel Nord e nel Centro (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise). 
- 2 milioni di euro a favore di aziende aderenti con sede legale nel Sud e Isole (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna). 
Vengono stabiliti i seguenti parametri di ammissibilità: 
1. non sarà consentito il finanziamento di più di un Piano alla stessa azienda; 
2. il finanziamento massimo ammissibile non potrà superare 15.000 euro; 
3. le spese per le attività preparatorie e di accompagnamento non potranno superare il 15% del totale dei costi, ad esclusione del costo dei partecipanti alla formazione; 
4. le spese di funzionamento e gestione non potranno superare il 10% del totale dei costi, ad esclusione del costo dei partecipanti alla formazione. 

Procedure e termini 

La presentazione dei Piani formativi sarà effettuata esclusivamente on line, attraverso l'Area riservata delle aziende. Nessuna documentazione cartacea dovrà essere trasmessa al Fondo né in fase di presentazione né in fase di rendicontazione. L’accesso all’Area riservata per la compilazione del formulario e la presentazione del Piano sarà disponibile a partire dalle ore 10.00 del 15 ottobre 2019 fino alle ore 13.00 del 14 novembre 2019. Il sistema web bloccherà automaticamente alle ore 13.00 la possibilità di presentazione. Il Piano dovrà essere sottoscritto digitalmente dal Rappresentante legale dell’azienda beneficiaria e trasmesso al Fondo tramite upload dall’Area riservata. Una volta effettuato l’invio non sarà più possibile riaprire o modificare il Piano presentato. 

Link utili 

 - Avviso n. 1/2019 - Presentazione di Piani Formativi Condivisi aziendali  

Valuta questo sito